anonymous report:

"On the night of July 6th in the province of Perugia we visited a well-known
character, but unfortunately as always happens with the complicity of omertà of
the people and with the favor of one who knows but does nothing, he has profited
for years on hundreds of defenseless creatures skin.
Once there we found ourselves in front of a small structure full, packed, cages,
in each one a dog pregnant or who had just given birth and therefore was in her
cage with her cubs.
Cages raised one meter by one meter with the floor made of bars so as not to
have to clean it since the feces and urine fall directly into the ground, but
unfortunately that system involves sores and wounds to the legs of dogs that
cause terrible pain.
A total of 32 small dogs and 46 puppies in hellish conditions, sick, injured,
weak and frightened, in the dark and never get out of this hell, never touch the
grass or play or just walk. Of death row prisoners on death row ..
The smell in the room was unbearable and the sight of those creatures has torn
the soul there.
All this in the name of a cursed business with whom the perpetrator bastard
getting rich, sell puppies presone no brain in their selfishness they never
bothered to know where does the puppy they are buying.
His cameras and his alarm systems did so peaceful sleep, but for us it was
not a problem, after neutralizing all security systems we entered, we opened the
cages took all the dogs that were there and taken away.
Before we leave, in order not to fill it again poor innocent victims, we have
made the place uninhabitable and unusable, destroyed all the cages, tampered
with the water system and then set fire to the whole structure ..
You tormentor soulless bastard always keep in mind one thing, this time it went
well, but if you continue with that damned business next time we will come for
you!!!

A.L.F."

Italian:
"La notte del 6 Luglio nella provincia di Perugia abbiamo fatto visita a un
personaggio molto noto ma che purtroppo come sempre succede con la complicità dell’omertà delle persone e con il favore di chi sa ma non fa nulla, durante anni ha lucrato sulla pelle di centinaia di creature indifese.
Arrivati sul posto ci siamo trovati davanti ad una piccola struttura piena,
strapiena, di gabbie, in ognuna una cagnolina in cinta o che aveva appena
partorito e di conseguenza era nella sua gabbia con i suoi cuccioli.
Gabbie rialzate di un metro per un metro con il pavimento fatto di sbarre cosi
da non dover pulirlo giacché le feci e l’urina cadono direttamente in terra, ma
purtroppo quel sistema comporta delle piaghe e ferite alle zampette dei cani che
gli causano terribili dolori.
Un totale di 32 cani di piccola taglia e 46 cuccioli in condizioni infernali,
malati, feriti, deboli e terrorizzati, al buio senza mai uscire da
quell’inferno, mai toccare l’erba o giocare o semplicemente camminare. Dei
prigionieri condannati a morte nel braccio della morte..
L’odore dentro quella stanza era insopportabile e la vista di quelle creature ci
ha lacerato l’anima.
Tutto questo in nome di un business maledetto con il quale quel bastardo
aguzzino si arricchiva, vendere cuccioli a presone senza cervello che nel loro
egoismo non si preoccupano minimamente di sapere da dove viene il cucciolo che stanno acquistando.
Le sue telecamere e i suoi sistemi dall’arme lo facevano dormire tranquillo, ma
per noi non sono stati un problema, dopo aver neutralizzato tutti i sistemi di
sicurezza siamo entrati, abbiamo aperto le gabbie preso tutti i cani che li si
trovavano e portati via.
Prima di andarcene, nell’intento che non lo riempisse di nuovo di povere vittime
innocenti, abbiamo reso il posto inagibile e inutilizzabile, distrutto tutte le
gabbie, manomesso il sistema di acqua e infine dato fuoco alla intera struttura..
Tu aguzzino bastardo senz’anima tieni sempre a mente una cosa, questa volta è
andata cosi, ma se riprenderai con quel business maledetto la prossima volta
verremo per te!!!

A.L.F."