anonymous report, from Informa-Azione (translation):

"On a night in January we walked around several quarters of Rome hitting stores linked in various ways to animal exploitation: butchers, fishmongers, leather goods, and a shop that sells reptiles and fish. The damage done was varied and diverse, depending on the nature of each objective and the context in which we found ourselves (presence of cameras, cars or passers-by, etc.). In some cases we limited ourselves to glueing the locks, in others we also left a written claim. At a butcher shop and a fish shop we threw smoke bombs inside to stain the walls and benches; at a fish market we took a hammer to the glass. We also broke the windows and pierced the tires of a meat company van.
For all animals imprisoned, abused, tortured and killed and for our mother earth raped by human hands.
For all animal rights and environmental prisoners
For those who still struggle and resist
 
ALF - Vegan Hooligans"

Italian:
"In una notte di gennaio abbiamo fatto un giro per diversi quartieri di Roma colpendo alcuni negozi legati in vario modo allo sfruttamento animale: macellerie, pescherie, pelletterie e un negozio che vende rettili e pesci. I danni fatti sono vari e diversi, a seconda anche della natura di ogni singolo obiettivo e del contesto in cui ci siamo trovati (presenza di telecamere, automobili o passanti etc.etc.): in alcuni casi ci siamo limitati ad incollare le serrature, in altri abbiamo lasciato anche scritte di rivendicazione. In una macelleria e in una pescheria abbiamo gettato dentro dei fumogeni per macchiare le mura e i banchi, di una pescheria è stata presa a martellate una vetrata. Abbiamo anche rotto i vetri e bucato le gomme del furgone di un centro carni.
Per tutti gli animali imprigionati, sfruttati, torturati ed uccisi e per nostra madre Terra stuprata dalla mano umana.
Per tutti i prigionieri animalisti ed ecologisti
Per tutti coloro che ancora lottano e resistono

ALF – Vegan Hooligans"